La nostra storia

Agriverde si è costituita cooperativa agricola nel 1986, per iniziativa del Servizio d’Igiene Mentale e Assistenza Psichiatrica dell’ex USL 22.
Ha iniziato la propria attività nel 1987, organizzando un corso di formazione per operatori del verde, rivolto ad utenti dei suddetti Servizi.
Al termine del corso parte degli allievi è stata assunta dalla Cooperativa, che ha intrapreso la vera e propria attività lavorativa nei settori agricolo e della manutenzione di aree verdi.
Già dalla sua costituzione Agriverde è stata concepita come un’entità autonoma dai Servizi dell’USL, pur mantenendo rapporti di stretta collaborazione. Ciò ha consentito lo sviluppo di un’autonoma politica imprenditoriale e ha permesso che non s’innescassero meccanismi di dipendenza economica ed organizzativa dal Servizio Pubblico.
Nel 1994 è stato modificato lo statuto recependo le direttive della legge n. 381 del 1991, diventando quindi Cooperativa Sociale di tipo B. Nel 1998 è seguita  l’iscrizione all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali. Dal 1998 aderisce al Consorzio SIC, il più rappresentativo consorzio unitario della cooperazione sociale bolognese di inserimento lavorativo, cui aderiscono 22 coop sociali.
L’esperienza maturata nel corso degli anni ha permesso ad Agriverde di svolgere un’azione di scelta e di verifica sulle attività intrapresa, in modo che le stesse fossero strumento flessibile ed efficace sia per la produzione di servizi di qualità che per il recupero e l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.
A tale proposito la forma sociale di Cooperativa e la scelta del settore agricolo si sono dimostrati gli strumenti più idonei per la realizzazione degli scopi social quali quello della promozione umana, sociale ed economica di persone in condizioni di disabilità o di emarginazione sociale.
Attualmente Agriverde svolge attività di giardinaggio (in aree sia pubbliche sia private), agricoltura biologica e florovivaismo.
L’organizzazione nei settori di attività è tale da consentire una gamma di possibilità d’inserimento estremamente variegata, così che persone provenienti dai Servizi territoriali dell’A.U.S.L. possano trovare la giusta collocazione lavorativa in relazione alle proprie capacità effettive, all’interno di un percorso personalizzato.
Il risultato è stato che diverse persone svantaggiate, dopo aver frequentato per un periodo più o meno lungo il percorso di riabilitazione e di formazione, hanno trovato collocazione nei settori produttivi di Agriverde; molte altre, invece, sono state inserite, con ottimi risultati, in processi produttivi esterni alla Cooperativa.
In ogni caso la grande flessibilità del percorso riabilitativo si è dimostrata necessaria per quei casi in cui il poter procedere a piccoli passi o il poter recedere ad attività più semplici, meno stressanti e con minori responsabilità, senza dover interrompere il percorso stesso, è condizione per un miglioramento.
Per quanto concerne la struttura organizzativa della Cooperativa, la suddivisione in settori di attività è tale da consentire l’ottimizzazione qualitativa dei servizi forniti e la specializzazione professionale degli operatori presenti; inoltre ciascun settore è concepito in modo da essere economicamente autosufficiente, pur lavorando in stretta collaborazione con gli altri, allo scopo di consentire un puntuale ed approfondito controllo di gestione.

2017  coopagriverde     Sito realizzato da Virtual Coop
hatay escort hatay escort burdur escort burdur escort çanakkale escort çanakkale escort çanakkale escort çankırı escort çankırı escort çorum escort çorum escort denizli escort denizli escort denizli escort düzce escort düzce escort